Il tessile in provincia di Bergamo

Tra il 2008 e il 2012 le aziende del settore tessile che hanno superato la soglia di 3 milioni di euro di fatturato sono state 181.

Questo settore genera quasi 88 miliardi di fatturato complessivo e rappresenta quindi il 4,4% del fatturato delle imprese manifatturiere della nostra provincia.

Nel periodo considerato, l’anno più difficile per il tessile è stato il 2008 con perdite pari a 15,2 milioni di euro. Da quel momento si è invertita la tendenza, culminata con 34 milioni di euro di utile nel 2012. Le aziende che conseguono utili sono il 72% del totale.

Il dato più dolente riguarda l’occupazione: negli ultimi cinque anni si sono persi 2.682 posti di lavoro, una riduzione pari ad un quinto, passando dai 12.452 occupati del 2008 ai 9.770 del 2012 (-20%). Nello stesso arco di tempo il manifatturiero bergamasco ha visto scomparire 23.360 posti di lavoro.