Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Previdenza e assistenza

Legge di bilancio e pensioni, Misiani all'assemblea generale dello Spi Cgil di Bergamo


Passera, pensionati Cgil: "Cercheremo di capire come si stia muovendo il Governo rispetto alle nostre richieste"

red Per fare il punto sulle pensioni, e capire come il Governo si orienterà al riguardo, all'Assemblea Generale dello SPI-CGIL di Bergamo di lunedì 24 febbraio è stato invitato il viceministro dell'Economia Antonio Misiani. L'iniziativa (inizialmente fissata per il 3 febbraio, ma poi posticipata a causa di improvvisi impegni istituzionali del viceministro), aperta solo ai componenti dell'assemblea, si terrà nella sede della CGIL di Bergamo.

red "Abbiamo invitato l'onorevole Misiani per fare chiarezza su come stia agendo il Governo rispetto alle richieste che ormai da lungo tempo abbiamo avanzato ai diversi esecutivi che si sono succeduti" ha spiegato Augusta Passera, segretaria generale dello SPI-CGIL di Bergamo. "Scorrendo i contenuti della Legge di Bilancio, la 160 del 27 dicembre 2019, abbiamo trovato diversi segnali di attenzione che però hanno bisogno di essere suffragati da fatti concreti. Bloccare l'aumento dell'IVA è utile a tutti così come valutiamo positivamente, anche se non ci riguarda direttamente, la riduzione delle tasse sui salari dei lavoratori dipendenti. Positiva consideriamo la proroga dell'Opzione Donna che consente alle donne di scegliere se uscire dal mercato del lavoro anche se con riduzioni nel trattamento pensionistico. Ma ci aspettiamo norme specifiche per la popolazione anziana: una legge sulla non autosufficienza, la rivalutazione delle pensioni che noi avevamo chiesto fino a 6 volte il minimo e che invece compare con una piccola modifica solo per trattamenti tra 3 e 4 volte il minimo. Valutiamo, invece, positivamente l'aumento dei fondi ai patronati e ai servizi fiscali: lo Stato non può avvalersi del lavoro di questi enti diventati indispensabili per i cittadini, senza garantire risorse e portando questi servizi in continuo affanno. Su questi temi porremo qualche domanda all'onorevole Misiani che si è dichiarato disponibile all'incontro e che già ora ringraziamo per questo".

Ufficio Comunicazione Cgil
Bergamo, 31 gennaio 2020