Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

NOTIZIE

LUNEDÌ 10 DICEMBRE A BERGAMO, LETTURA PUBBLICA A PIÙ VOCI DELLA DICHIARAZIONE DEI DIRITTI UMANI, A 70 ANNI DALLA SUA APPROVAZIONE. POI UNA MOSTRA E DUE FILM

on .

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”: così recita il primo dei trenta articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani, approvata settanta anni fa, il 10 dicembre 1948, dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ecco il testo completo: https://goo.gl/8W8Qni).

“DIFFICOLTÀ CHE SI MOLTIPLICANO SE LE MIGLIORI ESPERIENZE DEL NOSTRO TERRITORIO NON SONO SOSTENUTE DA POLITICHE NAZIONALI E REGIONALI. SU MOLTI FRONTI VEDIAMO PESSIMI SEGNALI” La nota di Gianni Peracchi, segretario generale della CGIL di Bergamo

on .

Sulle pagine della stampa locale si anima il dibattito sulle infrastrutture ma anche sulle frenate di quella che si profilava come una ripresa economica, ma si parla anche di ambiente e di accoglienza e sicurezza. Con alcune riflessioni per L’Eco di Bergamo, il segretario generale della CGIL di Bergamo Gianni Peracchi interviene su questi temi.

“NAZIEUROPA”: GIOVEDÌ 6 DICEMBRE A RANICA LO SPETTACOLO TEATRALE DI BEPPE CASALES. Dalla Germania degli anni '30 all'Europa dei confini, del nuovo nazionalismo e del razzismo diffuso

on .

Un titolo provocatorio, “Nazieuropa”, e il desiderio potente di sottrarsi all'indifferenza, di guardare la realtà con gli occhi bene aperti e di chiamare le cose con il loro nome: al teatro dell’oratorio di Ranica (via Sette F.lli Martiri 7, ore 20.30 – ingresso gratuito) domani, 6 dicembre, va in scena lo spettacolo teatrale di Beppe Casales, autore e attore che compie, con questo lavoro, una riflessione sulle analogie e le differenze tra l’Europa di oggi e la Germania degli anni ‘30. “Nazieuropa” è una lettera a una figlia ma anche un viaggio che parte dalla Germania d’inizio ‘900 e arriva fino all'Europa dei confini, del nuovo nazionalismo e del razzismo diffuso.

FATE IL NOSTRO GIOCO, L’INIZIATIVA CONTRO LE LUDOPATIE, VENERDÌ 7 DICEMBRE A BERGAMO. Sarà un “talk”, una performance dal vivo, che unisce divulgazione matematica e denuncia sociale

on .

Chi l'ha detto che non si possa parlare di argomenti seri divertendosi? Il tema del gioco d'azzardo è delicato, a volte doloroso, ma non è detto che non lo si possa affrontare in maniera dinamica e con ironia. “Fate il nostro gioco” è l’iniziativa di Unipol che Comune di Bergamo e CGIL, CISL e UIL provinciali hanno appoggiato, convinti dell’urgenza di affrontare il tema della “ludopatia” che si va diffondendo anche nella provincia orobica.

METALMECCANICI DI BERGAMO, ELETTA LA NUOVA SEGRETERIA DELLA FIOM-CGIL. Due conferme (Fulvio Bolis e Claudio Ravasio) e due nuovi eletti (Nicoletta Serina e Fabio Mangiafico)

on .

Con 75 voti favorevoli e 33 contrari sul totale dei 120 componenti dell’assemblea generale, questa mattina alla Casa del Giovane di via Gavazzeni la FIOM-CGIL di Bergamo ha eletto la nuova segreteria provinciale: ne fanno parte Fulvio Bolis e Claudio Ravasio, entrambi già presenti nel precedente organismo e oggi confermati, più i nuovi eletti Fabio Mangiafico e Nicoletta Serina (quest’ultima componente “in produzione”, dipendente della Siad Macchine Impianti spa di Bergamo).

Altri articoli...