Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

NOTIZIE

LAVORO FESTIVO E DOMENICALE NEL COMMERCIO, SINDACATI DI BERGAMO: “ITALIA ANOMALIA EUROPEA. È TEMPO DI ANDARE OLTRE LA PROPAGANDA”

on .

“In Italia, nel commercio, si lavora più che altrove in Europa, domenica e giorni festivi compresi, a fronte, però, di consumi che faticano a crescere e di un'occupazione sempre più precaria”: così, unitariamente, i segretari generali Mario Colleoni della FILCAMS-CGIL, Alberto Citerio di FISASCAT-CISL e Maurizio Regazzoni di UITUCS-UIL di Bergamo intervengono nel dibattito sull’opportunità o meno del lavoro festivo e domenicale nel loro comparto.

OCCUPAZIONE A BERGAMO, L'ELABORAZIONE CGIL DEI DATI DELLA CAMERA DI COMMERCIO. "PIU' OMBRE CHE LUCI NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2018"

on .

La Camera di Commercio, in collaborazione con la Provincia, ha pubblicato oggi un dettagliato e approfondito report su “Lavoro e occupazione in provincia di Bergamo. Novembre 2018”. Il report prende in considerazione tre fonti di dati:

  • le comunicazione obbligatorie (avviamenti e cessazioni, cioè il cosiddetto “flusso”), filtrate con criteri leggermente diversi da quelli utilizzati da Regione Lombardia con il suo “Quadrante del lavoro”;
  • l’indagine ISTAT sulle “Forze di lavoro”
  • l’Osservatorio Lavoratori dipendenti INPS (che comprende solo i lavoratori dipendenti del settore privato, esclusa l’agricoltura).

CIESSE SRL IN LIQUIDAZIONE DI CISERANO: LUNEDI' L'INCONTRO. AVANTI CON LA MOBILITAZIONE. PRESIDIO AI CANCELLI ANCHE DOMANI PER EVITARE CHE VENGANO PORTATI VIA I MACCHINARI

on .

Tre giorni di sciopero non sono bastati: si prosegue ad oltranza, anche domani, sabato 24, con un presidio per bloccare il trasferimento dei macchinari alla Ciesse Srl in liquidazione di Ciserano. In questa azienda metalmeccanica i lavoratori scioperano da mercoledì contro il trasferimento di tutto l’organico (14 persone) a Trevenzuolo, in provincia di Verona, cioè a 130 km di distanza. A Ciserano la produzione di scambiatori di calore si fermerà a partire dal 1° gennaio.  

GRUPPO POZZONI, VENERDI' IL CONFRONTO TRA DELEGATI, SINDACALISTI E SINDACO DI BERGAMO GIORGIO GORI. Nei due stabilimenti circa 500 addetti: preoccupazione per 25 esuberi e per la disdetta dell’integrativo

on .

Dopo lo sciopero e i presidi, nella vertenza in corso in NIIAG ed Eurogravure, entrambe società del Gruppo Pozzoni, delegati sindacali e rappresentanti provinciali di FISTEL-CISL, SLC-CGIL e UILCOM-UIL oggi pomeriggio hanno incontrato il sindaco di Bergamo Giorgio Gori.

Altri articoli...