Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

NOTIZIE

CASE DI RIPOSO, I SINDACATI DEI PENSIONATI DI BERGAMO: “ASPETTIAMO CI VENGANO FORNITI I DATI AGGIORNATI DEI DECESSI”

on .

A proposito delle drammatiche notizie che giungono dalle case di riposo della provincia dove alto è il costo umano dell'epidemia di Covid-19, i sindacati dei pensionati di Bergamo, SPI-CGIL, FNP-CISL  e  UILP-UIL avevano chiesto, lo scorso 26 marzo, un confronto con Prefettura e ATS.
L’incontro, in videoconferenza, si è svolto il 30 marzo. In quell’occasione – riferiscono i sindacati – dalle autorità presenti “era stata dichiarata la disponibilità alla massima trasparenza”.

TREVIKART DI PONTIROLO, L’AZIENDA NON ANTICIPA LA CASSA: SCIOPERO L’8 APRILE. La mobilitazione coordinata con gli altri stabilimenti del Gruppo Pro-Gest: 2mila dipendenti, tutti senza anticipo

on .

“È una decisione che creerà grandi difficoltà economiche tra i lavoratori, esprimiamo netta contrarietà e forte preoccupazione”: con queste parole e con uno sciopero di 8 ore proclamato per mercoledì, i delegati sindacali di SLC-CGIL e FISTEL-CISL all’interno della Trevikart di Pontirolo hanno reagito alla notizia del mancato anticipo della Cassa integrazione ordinaria da parte dell’azienda. La mobilitazione è coordinata con le segreterie nazionali dei sindacati di categoria e con i delegati dei diversi stabilimenti italiani del Gruppo Pro-Gest, di cui Trevikart fa parte: in totale saranno 2mila i dipendenti senza anticipo dell’ammortizzazione.

A BERGAMO VALANGA DI DOMANDE DI AMMORTIZZATORI SOCIALI. 9.500 RICHIESTE PER 165.000 LAVORATORI. Peracchi: “Qualcosa di mai visto”

on .

Numeri che crescono nel giro di poche ore, caselle di posta elettronica del sindacato che scoppiano, con centinaia - per alcuni settori produttivi migliaia - di comunicazioni di avvio di procedure di Cassa integrazione o ricorso al Fondo o al Trattamento d’Integrazione Salariale (FIS oppure TIS) oppure al Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA): il COVID-19 si sta abbattendo, oltre che drammaticamente sulla salute della popolazione, anche duramente sul tessuto economico e produttivo del territorio.

In provincia di Bergamo, secondo i dati aggiornati a questo pomeriggio, le richieste ricevute dalla CGIL territoriale per ricorso ad ammortizzatori sociali da singole aziende, imprese, realtà di lavoro, sono complessivamente 9.500 (il dato cambia ora dopo ora).

EMERGENZA CORONAVIRUS, 2i RETE GAS CHIEDE LA CASSA INTEGRAZIONE. I SINDACATI DI BERGAMO: “IMMOTIVATA. C'E' CHI SOFFRE E CHI CI MARCIA”

on .

Una cassa integrazione ordinaria richiesta in piena crisi da Covid-19 e che per i sindacati è assolutamente “immotivata”: la comunicazione è arrivata da 2i ReteGas, che opera nel servizio della distribuzione del gas per conto dei Comuni sul territorio nazionale, un mercato che è tutelato da introiti riconosciuti in tariffa e che ha continuità operativa e gestionale, visto che si tratta di un’attività indispensabile.

Altri articoli...