Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

ODOS SERVICE, SCIOPERO E PRESIDIO TRA GLI ADDETTI ALLA PRODUZIONE DI PROTESI DENTARIE NELLA SOCIETÀ DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO

on .

Non sono stati solo gli assistenti alla poltrona e gli impiegati amministrativi di Odos Service srl ad incrociare le braccia nei giorni scorsi: oggi, per quattro ore, si è svolto uno sciopero con presidio tra i lavoratori metalmeccanici che per la società di Almenno San Bartolomeo si occupano della produzione delle protesti dentarie.

“Praticamente tutti sono scesi in protesta “ ha detto Paola Guerini che segue l’azienda per la FIOM-CGIL provinciale. “Si tratta di 62 dipendenti oltre a una decina di persone a Partita Iva. La mobilitazione di oggi non è la prima: già per due mezze giornate a metà settembre ed anche venerdì scorso si erano svolti scioperi per chiedere all’azienda di erogare lo stipendio di agosto che ancora non è stato versato e per avere informazioni circa il futuro della produzione”.

1 Odos IMG 20181003 WA0004

In passato i lavoratori avevano già vissuto un periodo di grande preoccupazione per il fallimento della Implanta Lab srl di Almenno (a cui Odos Service è poi subentrata) a seguito dell’arresto dell’imprenditrice Paola Canegrati per irregolarità e tangenti nei servizi di odontoiatria di diversi ospedali lombardi.
“A poco più di 7 mesi dall’arrivo della Odos, i lavoratori sono ripiombati nell’incubo del fallimento a seguito della totale mancanza di informazioni circa lo stato di salute aziendale e a seguito dei mancati pagamenti delle retribuzioni di agosto e – a breve – di settembre” ha spiegato Paola Guerini. “Una settimana fa, martedì 25, abbiamo incontrato l’azienda che si è, però, limitata a generiche rassicurazioni: oggi non possiamo che constatare che Odos ha disatteso gli impegni al pagamento delle spettanze di agosto entro il 2 di ottobre. Al momento, infatti, nessuno stipendio è stato pagato”.