Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

NIDIL-CGIL DI BERGAMO, PAOLA REDONDI ELETTA IL 12 MARZO SEGRETARIA GENERALE PROVINCIALE DELLA CATEGORIA DEI LAVORATORI ATIPICI

on .

A guidare NIDIL-CGIL di Bergamo, la categoria sindacale dei lavoratori atipici e interinali, è da ieri sera Paola Redondi, 33 anni, di Ponteranica. È stata eletta segretaria generale provinciale dall’Assemblea Generale all’unanimità, dopo le dimissioni di Marco Toscano, passato a lavorare a tempo pieno per la segreteria provinciale della CGIL.

Laureata in Analisi e Valutazione delle Politiche Pubbliche all’Università degli Studi di Milano, Paola Redondi ha lavorato per l’Ufficio Vertenze CGIL dal 2013 al 2015 per poi entrare a far parte della squadra di NIDIL. Toccherà a lei, ora, gestire la categoria sindacale che tutela i lavoratori in somministrazione, i collaboratori occasionali e con Partita IVA individuale.

Redondi_elezione_marzo2019.jpg

“Quattro sono i fronti su cui in questo momento e per i prossimi mesi saremo impegnati” ha detto Paola Redondi prima dell’elezione di ieri sera. “Dopo la firma dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto nazionale dei lavoratori in somministrazione, e dopo le assemblee di gennaio e febbraio, ora che l’intesa è definitiva torneremo insieme alle altre categorie sindacali nelle aziende per rivendicare l’applicazione di quanto stabilito nella contrattazione nazionale. In secondo luogo, siamo impegnati sul fronte dei lavoratori autonomi e parasubordinati: ripartiremo con la campagna Deliver your Rights che ci vede impegnati in sella alle nostre bici per incontrare e parlare con i rider, anche dopo l’arrivo a Bergamo della società di consegne Glovo”.

E, ancora, NIDIL-CGIL si sta occupando di tirocini: “Dalla prossima settimana verrà avviato il monitoraggio che con Confindustria condurremo sulle aziende che attivano tirocini, sulla base di un’intesa che abbiamo firmato lo scorso luglio con gli industriali. Inoltre, per chi ancora un lavoro non lo ha trovato, proseguiremo nel supporto e nella formazione dei disoccupati, attraverso il nostro SOL, il Servizio Orienta Lavoro, dedicato a giovani, studenti, lavoratori in generale, cassaintegrati, disoccupati. Da tempo, ormai, SOL monitora l'offerta lavorativa territoriale, aiuta con curriculum e colloqui di lavoro, dà informazioni su opportunità formative. E, naturalmente, proseguiremo l’attività all’interno di P@sswork, il progetto ideato da CGIL di Bergamo insieme con ACLI, AEPER, Imprese & Territorio, Patronato San Vincenzo nel 2014. L’obiettivo sin dall’inizio è stato quello di stimolare la nascita di spazi di coworking solidale nel territorio orobico. Nel 2015, altre realtà si sono unite e gli spazi di condivisione fisica del lavoro (ma anche progettuale e di valori) si sono moltiplicati. Infine, l’attenzione di NIDIL-CGIL va anche alle Partite IVA: nello spazio giovani della CGIL, Toolbox, abbiamo organizzato diversi momenti pubblici di confronto su questa realtà di lavoro, non solo per fornire servizi fiscali, ma anche per costruire una rappresentanza di un settore dove spesso l’apertura di Partita IVA non è esattamente una scelta libera”.