Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

LO SCIOPERO DEI METALMECCANICI, TUTE BLU IN PIAZZA DUOMO: "RIMETTERE AL CENTRO LAVORO E INDUSTRIA". LAVORATORI IN ARRIVO A MILANO DA TUTTO IL NORD ITALIA, PIÙ DI 1.000 DA BERGAMO

on .

È stata un vero successo, oggi 14 giugno, la manifestazione dei metalmeccanici a Milano, nel giorno dello sciopero generale della categoria proclamato da FIOM-CGIL, FIM-CISL e UILM-UIL. In piazza Duomo c’erano oltre 30mila lavoratori (un migliaio da Bergamo) arrivati da tutto il nord Italia. Hanno chiesto a governo e imprese di “rimettere al centro il lavoro, l'industria, i salari, i diritti”.

“Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione e per l'adesione allo sciopero che in alcune realtà, come alla Tenaris Dalmine si è avvicinata al 90% nei reparti di produzione” ha detto Andrea Agazzi, leader della FIOM-CGIL provinciale. “Altissima l’adesione anche negli stabilimenti di Same, Mazzucconi e Brembo, solo per citarne alcuni. Dopo questa grande mobilitazione, il governo e le imprese non possono più ignorare la voce dei metalmeccanici e in generale dei lavoratori di questo paese”.

 1-FIOM_A_MILANO.jpg

3-FIOM_A_MILANO.jpg

2-FIOM_A_MILANO.jpg