Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

CASA: “GUIDA AFFITTI PER STUDENTI UNIVERSITARI 2018”, UNA PROPOSTA DI CGIL, UDU E SUNIA. “Per aiutare gli studenti fuori sede a cercare un alloggio in un mercato abitativo caratterizzato da ampie forme di irregolarità "

on .

È stata distribuita in questi giorni nelle università italiane e online su www.sosaffitti.org la nuova ‘Guida affitti per studenti universitari 2018’” realizzata dalla CGIL, insieme all’Unione degli Universitari e SUNIA.

Finalità dell’opuscolo, spiegano le tre organizzazioni “è quella di fornire informazioni utili alle famiglie e agli studenti per orientarsi nel mercato abitativo, caratterizzato da ampie forme di irregolarità contrattuale, elusione ed evasione fiscale e per conoscere le normative vigenti, le violazioni più ricorrenti e le possibili tutele, le condizioni di legalità, i benefici fiscali”.

“Nell'ambito di un progetto complessivo di diritto allo studio sono necessarie - sottolineano CGIL, UDU, SUNIA - forme più consistenti di sostegno abitativo per gli studenti fuori sede. Altrimenti il concetto stesso di mobilità studentesca rischia di scomparire nel nostro Paese bloccando ulteriormente le sue possibilità di sviluppo ed evoluzione sociale”. 

Per questo, avanzano una serie di proposte, tra le quali: “Ampliare il parco alloggi pubblico per studenti in tutte le città universitarie; rifinanziare la legge 338/2000 per l'edilizia residenziale universitaria; istituire un fondo nazionale di sostegno all'affitto per gli studenti universitari fuori sede indirizzato alle famiglie con redditi medio-bassi; combattere l'illegalità del settore e verificare la regolarità dei contratti di locazione; stabilizzare un sistema di vantaggio fiscale per le famiglie degli studenti fuori sede, che incida significativamente sulla contrazione dei costi complessivi”.