Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

AEROPORTO DI ORIO, FILT-CGIL PRIMO SINDACATO PER NUMERO DI VOTI NEL RINNOVO DEI RAPPRESENTANTI SINDACALI IN SACBO. Urne aperte per due giorni, l'11 e il 12 marzo

on .

Con 61 preferenze su 137 voti espressi, la FILT-CGIL si conferma primo sindacato in SACBO, la società che gestisce l’aeroporto di Orio al Serio: nello scalo si è votato per il rinnovo dei rappresentanti sindacali lunedì 11 e martedì 12 marzo.  Alle urne, dove erano chiamati 217 lavoratori, si sono presentati in 140 (pari al 65%, voti validi 137, più 1 scheda nulle e 2 bianche). La lista della FILT-CGIL ha raccolto il 45% dei voti (61) rispetto a quelle della FIT-CISL che ha ottenuto il 38% delle preferenze (53 voti) e di Uiltrasporti che ha raggiunto il 17% (23 voti).

La nuova RSU è composta da 3 membri, uno per ciascuna sigla sindacale: per la FILT-CGIL è stato eletto Mattia Terzi, per FIT-CISL Gianpietro Capitanio, e per Uiltrasporti Gabriele Zois. I tre delegati ricoprono anche l’importante ruolo di Rappresentanti del Lavoratori alla Sicurezza (RLS).

La precedente tornata elettorale risale al mese di ottobre del 2014: al voto in quell’occasione erano chiamati oltre 420 lavoratori perché ancora non si era realizzata la scissione del ramo d’azienda di SACBO da cui, nel gennaio 2017, è nata la BGY International Services, principale Handling Agent dell’aeroporto di Milano-Bergamo.

“Di fatto quella degli ultimi due giorni è stata la prima elezione dei rappresentanti sindacali nella nuova SACBO” ha commentato poco fa il segretario generale provinciale della FILT-CGIL Marco Sala. “Proviamo soddisfazione per i consensi che, ancora una volta, abbiamo raccolto, per nulla scontati viste le trasformazioni che la società ha attraversato negli ultimi due anni. Nei prossimi mesi saremo impegnati nel  rinnovo della contrattazione di secondo livello per l’aeroporto di Orio e nello specifico nella definizione di un nuovo Premio di risultato da collegare al gestore”.