Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dopo l'inedito accordo nazionale del 15 settembre. AMAZON, COSTELLI, FILT-CGIL BERGAMO: "PUNTO DI PARTENZA RILEVANTE ANCHE PER LA CONTRATTAZIONE QUI SUL TERRITORIO"

on .

“È un punto di partenza rilevante, certo solo il primo passo, ma ora si apre uno spazio di contrattazione territoriale possibile anche qui nella provincia di Bergamo, dove ci era sempre stato negato”: è la riflessione di Pierluigi Costelli della FILT-CGIL locale, a due giorni dalla firma tra CGIL, CISL, UIL e Amazon del primo accordo nazionale. Con l’intesa, sottoscritta al ministero del Lavoro, il colosso dell’e-commerce riconosce il sindacato confederale al proprio interno, segno di discontinuità nelle relazioni sindacali anche a livello internazionale.

GREEN PASS AL LAVORO. Peracchi, CGIL di Bergamo: "Altro punto segnato nella battaglia contro il Covid. Un punto che ci dovrebbe riavvicinare alla libertà di una vita normale"

on .

Per entrare nei luoghi di lavoro il governo sceglie di puntare sul Green Pass e dunque di rendere obbligatorio il certificato verde, non prevedendo, però, l’obbligo vaccinale. Sulla delicatissima questione interviene Gianni Peracchi, segretario generale della CGIL di Bergamo.

Altri articoli...