Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

OGNI GIORNO SI SCOPRE L’ACQUA CALDA| Acque con pesticidi: in Italia il 64% sono contaminate… e non soltanto da pesticidi

on .

La presenza dei pesticidi riguarda il 63,9% dei laghi e dei fiumi italiani e più di un terzo delle falde acquifere, anche profonde, con un aumento del +20% nelle acque superficiali e +10% in quelle sotterranee. Rapporto Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale).
La situazione è allarmante perché tali livelli di inquinamento comportano necessariamente azioni di abbattimento e depurazione per poter immettere nei rubinetti delle case italiane acqua a norma di legge. Il territorio bergamasco è immune da questo pericolo?
Federconsumatori Bergamo evidenzia che, anche sul nostro territorio, la situazione è già oltre il “preoccupante”. Basta sapere che il Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca ogni anno spende centinaia di migliaia di Euro dei Cittadini/Consorziati per lo smaltimento dei fanghi tolti dalle rogge che servono alla bonifica idraulica del territorio e, soprattutto, a garantire l’irrigazione dei campi. Campi dove si coltivano i prodotti utilizzati per l’alimentazione umana e animale.
A prescindere dai costi sostenuti, questi fanghi, sono inquinati da sostanze chimiche, metalli pesanti, pesticidi, erbicidi, fungicidi e insetticidi, ecc. in misura tale da essere definiti rifiuti speciali e, in quanto tali, devono essere conferiti in discariche attrezzate e autorizzate al loro accoglimento.
Di chi la responsabilità? Di quegli agricoltori che utilizzano sostanze proibite, oppure sostanze autorizzate ma usate in modo sbagliato; dell’industria che scarica abusivamente sostanze inquinanti; degli allacciamenti abusivi realizzati a volte in carenza di fognature e impianti di depurazione?
In attesa di conoscere cosa si stia facendo per contrastare questo “fenomeno” diffuso e incontrollato, a tutela della salute di uomini e animali invitiamo i Cittadini al rispetto del territorio e a segnalare alle Autorità competenti ogni comportamento che possa anche soltanto sembrare causa di inquinamento.