Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

METROPARK DELLA STAZIONE INUTILIZZATO: PERCHÉ?

on .

PARCHEGGIO STAZIONEFederconsumatori non incita la Polizia Locale a sanzionare chi sosta provvisoriamente nei pressi della Stazione per accompagnare coloro che devono prendere il treno o che aspettano chi deve arrivare con il treno.
La stampa locale ha documentato che in quella zona continua il parcheggio selvaggio mentre c'è la possibilità di utilizzare la recente struttura che offre anche 15 minuti di sosta gratuita per effettuare "carico e scarico" di passeggeri diretti alla vicina stazione.
Più o meno esplicitamente si sono colpevolizzati coloro che non usano il parcheggio in questione e, tra i commentatori on line, si sono sprecate le critiche e le sollecitazioni alla Polizia Locale perché intervenga a sanzionare gli indisciplinati.
A volte capita che i cittadini siano distratti e non colgano le occasioni loro offerte per fruire di servizi utili; non è il caso del parcheggio da poco tempo aperto in fianco alla stazione ferroviaria. Di fatto si tratta di un parcheggio "fantasma" del quale è difficile trovare traccia se non se ne conosce a priori l'esistenza. Anche per chi arriva sul piazzale della stazione è problematico individuare l'accesso al parcheggio.
A questo si aggiunga che, oltre alle indicazioni sull'esistenza, al di fuori dell'area adibita alla sosta manca traccia degli orari di apertura/chiusura della struttura e delle norme che regolamentano la sosta: il cosiddetto "regolamento". Regolamento che è affisso all'interno del "Parking", ma scritto su un supporto che ne rende quasi impossibile la decifrazione.
Per questi motivi Federconsumatori, ferme restando le ragioni di chi sostiene che le regole vanno rispettate, riterrebbe poco opportuna l'erogazione di sanzioni a chi continua a fare la sosta breve negli spazi adiacenti, sino a che il parcheggio non sarà bene indicato e non saranno evidenziati gli orari di fruizione del servizio, i costi, i diritti, i divieti, ecc...
A nostro parere si ritiene che sia il caso di procedere con una maggiore e migliore informazione prima di usare il pugno di ferro.
Sempre a proposito di parcheggi abbiamo avuto risposta dal Comune di Bergamo in merito alla contestata presenza di veicoli "stanziali" nel parcheggio di via Serassi (fronte piazzale del cimitero): "...Con delibera della Giunta Comunale in data 23/07/2015, è stata autorizzata nel parcheggio di via Serassi la sosta di alcuni automezzi attrezzati per gli spettacoli viaggianti in via provvisoria, al fine di consentire l'esecuzione dei lavori di riqualificazione dell'area dell'ex macello in via Borgo Palazzo. Alcuni automezzi lasceranno l'area entro il 29/2/2016, mentre altri al termine dei lavori in via Borgo Palazzo"...