Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

CURA DEL VERDE A BERGAMO

on .

VERDE PUBBLICO

A partire dalla considerazione che: per avere servizi pubblici efficienti i Cittadini pagano le tasse Loro richieste (ora stiamo pagando TASI ed IMU), Federconsumatori Bergamo intende insistere nelle denunce pubbliche per quanto riguarda la qualità dei medesimi.
Altro presupposto da tenere in considerazione è che a noi non è dato sapere quali siano le condizioni previste dal "Contratto" in essere tra l'Amministrazione e chi è incaricato della cura del verde pubblico.
Siamo però in grado di segnalare le lacune più evidenti che andrebbero colmate.
Del taglio erba, con relativo abbandono del "raccolto" (e dell'immondizia) sui prati e sulle aiuole abbiamo già scritto. Così come potremmo ricordare lo stato in cui versano molte delle "aiuole" che accompagnano Cittadini e Turisti dalla stazione sino all'incrocio con le Vie A.May e Paleocapa. Ora evidenziamo la situazione che vede protagoniste le zone di Città appena fuori dal ristretto cerchio centrale (piazza Matteotti, largo Gavazzeni, largo Belotti, ecc...).
Un esempio significativo dello stato dell'arte si può vedere in Via legionari di Polonia dove, a soli trecento metri da Via XX Settembre, sembra di essere in terra di nessuno.
Dalle fotografie allegate ognuno, per primi i nostri Amministratori, può farsi un'idea e chiedersi se quello fornito è o non è un servizio di qualità accettabile.
Se la riflessione è che così non va bene, sarebbe opportuno che chi ha il potere e la responsabilità della gestione cominciasse a dare alcune risposte concrete.