Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

COSA FARE PER OTTENERE LA RESTITUZIONE DEI DIAMANTI CUSTODITI IN DEPOSITO NEL FALLIMENTO IDB

on .

Federconsumatori Bergamo rinnova l’invito ai proprietari di diamanti, ma non in possesso delle pietre (in quanto le medesime, tramite intermediazione delle banche, furono lasciate in custodia presso IDB), per la sollecita richiesta al Curatore fallimentare di restituzione dei medesimi.
Il Curatore che gestisce il fallimento di Intermarket Diamond Businnes (IDB) è in possesso di un’anagrafica contenete circa 22mila nominativi di proprietari di diamanti in deposito.
Non essendo in grado di sapere quali siano i nomi presenti in “anagrafica”, nell’eventualità che gli elenchi siano incompleti e non riportino il nominativo del legittimo possessore del diamante, riteniamo necessario inviare istanza di restituzione al Curatore fallimentare in modo tale da assicurare che le pietre siano reperibili e restituite.
Federconsumatori Bergamo è a disposizione per proseguire il percorso di gestione degli accordi transattivi con le banche coinvolte, per la richiesta di restituzione dei diamanti in custodia e per l’eventuale insinuazione al passivo nel fallimento IDB.
Per consulenze e appuntamento chiamare Federconsumatori al n. 035/3594430