Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

CARO ACQUA?| Non è vero che paga di più soltanto chi spreca

on .

Federconsumatori contesta la tesi di Uniacque per cui le "care" tariffe praticate con il metodo della Fascia di Consumo in vigore servano da deterrente contro gli spreconi.
Abbiamo avuto occasione di costatare e apprezzare la disponibilità dei nuovi Amministratori nell'affrontare i problemi ancora irrisolti dal Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato (Unico si fa per dire)... ma sul sistema tariffario non ci siamo.
Sulle tariffe dell'acqua Federconsumatori è intervenuta più volte sostenendo la necessità di rivedere il sistema che penalizza le famiglie numerose.
Da allora, LA PRIMA VOLTA RISALE AL 2003, è cambiato il mondo ma il sistema tariffario è rimasto immutato: le famiglie numerose sono sempre più penalizzate dalle bollette che arrivano a casa.
Noi vorremmo, ancora, evidenziare che un consumo di 120 mc all'anno consente di fruire delle due fasce sociali "Agevolata e Base"; 80 Mc. + 40 Mc. Oltre questa quota sono "dolori".
Un conto è se a consumare più di questa quantità d'acqua (120 Mc.) è un singolo, una coppia, una famiglia di più persone. Nel primo caso, forse, si potrà parlare di consumo eccessivo; già se si è in due la cosa cambia e oltre non si tratta più di spreco ma di normale utilizzo.
O forse Uniacque si sente di dichiarare sprecona una famiglia di 4/5 persone che consuma 200Mc. di acqua all'anno? Magari non lo dice, però fa pagare caro tale consumo, sia che a utilizzarlo sia una Persona, sia che siano più Persone.
La cosa peggiore è che i cosiddetti "spreconi" possono ridurre i consumi e i relativi costi, le famiglie numerose no.
Ci sarebbe poi da chiarire quali e quanti sono gli sprechi non "fatturati".
Per il resto siamo consapevoli delle difficoltà che sopraintendono alla gestione del Sistema Idrico Integrato e non è nostra intenzione polemizzare.
Restiamo comunque in fiduciosa attesa di scelte che tengano conto delle diverse esigenze frutto delle diverse situazioni.