Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Allevatori disonesti vendono latte contaminato da aflatossine| MIGLIAIA DI FORME DI GRANA PADANO SEQUESTRATE

on .

Nei giorni in cui i rappresentanti degli agricoltori si scagliano contro la decisione di consentire un maggior afflusso in Europa di olio extra vergine di oliva proveniente dalla Tunisia a prezzi agevolati, facendo non poche allusioni sul “rischio di frodi alimentari”, scoppia l’ennesimo scandalo causato da chi dovrebbe fregiarsi del fatto che produce alimenti italiani: magari anche a kilometro zero.
Oggi si apprende che migliaia di forme di Grana Padano sono finite sotto sequestro sanitario in quanto prodotte utilizzando latte in cui erano presenti tracce di aflatossine*.
Federconsumatori ritiene di potere contare sulla affidabilità dei controlli fatti dal servizio di prevenzione sanitario. Siamo però consapevoli che l’ATS non può arrivare dappertutto e deve, a sua volta, fidarsi dello strumento dell’autocertificazione.
Il fattaccio è stato scoperto dai NAS nella vicina Brescia e la cosa dovrebbe suggerire anche all’ATS di Bergamo una pronta operazione “verità” sui reali rischi che i consumatori corrono acquistando prodotti che si trovano in vendita nei negozi. Sia che si tratti di produzioni locali, sia che si tratti di prodotti provenienti dall’estero. Magari cominciando a spiegare proprietà ed eventuali rischi che sono collegati all’alimentazione animale prima ancora che a quella umana.
Federconsumatori Bergamo, oltre che dalla direzione provinciale dell’Azienda Territoriale Sanitaria, vorrebbe sentire la voce delle Associazioni degli agricoltori/allevatori per capire se si tratta delle solite mele marce incontrollabili (quindi partita persa) o se servissero degli strumenti di controllo sui sistemi di produzione agricola che tutelino i consumatori e contestualmente salvaguardino i produttori onesti.

*Agente cancerogeno per l’uomo. Si può trovare nel mais.