Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

SPORTELLO GENITORI

Dentro questa trasformazione la scuola pubblica, come luogo di trasmissione dei valori e dei saperi accumulati dalle passate generazioni e come luogo di incontro dei cittadini delle più diverse provenienze sociali, ha acquistato un'importanza decisiva oltre che nella educazione e nella formazione dei giovani, nel suo essere occasione di aggregazione sociale.
È proprio per cogliere questa occasione che lo Sportello "genitori@CGIL" ha iniziato il suo lavoro di ascolto, formazione e collegamento dei genitori che, accettando la sfida di essere rappresentanti dell'utenza scolastica pur in un quadro normativo che attribuisce pochi e confusi poteri agli organismi della partecipazione scolastica, svolgono a vario titolo (rappresentanti di classe, membri del Consiglio d'Istituto, del comitato Genitori ...) un ruolo aggregativo e partecipativo nel mondo scolastico.
Nella scuola di oggi occorre infatti avere un "in più" di competenza normativa, di capacità relazionale, di mediazione e di capacità propositiva per far sentire la propria voce, per riuscire a creare una strategia collaborativa con l'istituzione, per rendere più robusta la necessaria apertura della scuola al territorio. Un "in più" che lo Sportello cerca di offrire soprattutto creando occasioni di scambio e di circolazione delle esperienze fra Comitati, Associazioni e singoli genitori perché è nello scambio di buone pratiche e di concrete e corrette interazioni fra docenti e genitori che si arricchisce la scuola dell'autonomia.
Lo sportello si avvale della collaborazione di genitori e docenti, è aperto alla collaborazione di quanti fossero interessati a portare il loro contributo.

Cosa fa lo Sportello Genitori della CGIL

Lo Sportello "genitori@CGIL", attivo dal 1999 presso la CGIL, si occupa di fornire ascolto e consulenza ai genitori impegnati negli Organi Collegiali della scuola, aiuto alla tutela dei diritti dell'utenza scolastica, aggiornamenti sulle norme legislative e i processi di riforma che investono il mondo della scuola ed approfondimenti sulle tematiche educative.
Nello svolgere il suo lavoro utilizza vari strumenti: