Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

IL 2014 CON LO SPI-CGIL: PRONTO IL CALENDARIO DEL SINDACATO PENSIONATI. Immagini di lavoratori dai quattro angoli del pianeta

CALENDARIO CGIL

dal ciabattino in India, alla coppia di agricoltori in Etiopia, dal panettiere in Libia, ai cercatori d'oro del Sudan fino al pollivendolo in Camerun.
Ancora una volta il sindacato dei pensionati ha attinto dal ricchissimo archivio di foto scattate da Giuseppe Vavassori, instancabile viaggiatore da trent'anni in giro per il mondo (gli ultimi dieci con la sua macchina fotografica) e oggi pensionato e collaboratore dello SPI. Per questo calendario, arrivato alla sua quattordicesima edizione e stampato in 9mila copie, sono state scelte immagini di mestieri incontrati quasi per caso, percorrendo le strade della gente comune.

"Il 2014 dovrebbe essere l'anno in cui vedremo l'inizio della ripresa, dopo anni di crisi durissima che ha messo alla prova la tenuta di tante famiglie e di tanti pensionati ai quali è stato chiesto di dare una mano, anche economica, ai propri figli precari, cassaintegrati, disoccupati" ha detto poco fa Gianni Peracchi, segretario generale provinciale dello SPI-CGIL. "Con queste immagini di mestieri che arrivano da tutto il mondo lo SPI-CGIL vuole simbolicamente augurare, per il nuovo anno, buone opportunità di lavoro per chi, da tanto, lo cerca".

Chiude il calendario, nel mese di dicembre, un'immagine volutamente provocatoria a partire dal titolo, "Dopolavoro": due giocatori stanno chini sul tavolo da biliardo in un improbabile Cral tibetano, così come nelle fabbriche italiane si giocava a carte o a stecca nelle pause fra i turni o nel riposo festivo.