Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

DA LUNEDÌ 17 SI APRE LA CAMPAGNA FISCALE 2014 DELLA CGIL DI BERGAMO. Pronto il numero verde per le prenotazioni: 800 121 931

Si apre lunedì 17 marzo nella sede centrale della CGIL di Bergamo come negli altri 63 punti di compilazione in tutta la provincia la nuova campagna fiscale 2014 per la presentazione della dichiarazione dei redditi. Entro il 3 giugno, infatti, il contribuente che si avvale dell'assistenza del CAAF o di un professionista dovrà presentare il 730.

Sono confermati i termini per il versamento dell'IMU: entro il 16 giugno per la prima rata ed entro il 16 dicembre per il saldo.
È un appuntamento fisso e davvero impegnativo per il Centro Servizi Fiscali di via Garibaldi che nella campagna del 2013, per fare un esempio, ha compilato 61.478 modelli 730, di cui 6.370 congiunti (cioè di marito e moglie) per un totale di circa 68mila pratiche.
Per la prenotazione obbligatoria è già attivo il nuovo numero verde gratuito da telefono fisso: è il numero 800 121 931 e potrà essere utilizzato in caso di compilazione di 730, IMU, ISEE, ISEU, BONUS, RED, ICRIC, ICLAV e UNICO. Quest'anno, inoltre, è possibile effettuare la propria prenotazione anche accedendo al sito www.assistenzafiscale.info

In questi giorni sono in fase di completamento la formazione di nuovi operatori e l'aggiornamento di operatori già esperti: da lunedì complessivamente i dipendenti al servizio degli utenti saranno circa 130.

"Quest'anno è atteso un aumento di modelli 730 poiché anche per coloro che possiedono un reddito da lavoro dipendente, ma non hanno un sostituto d'imposta nei mesi di giugno e luglio del 2014, è prevista la possibilità di presentare il modello 730 ottenendo il rimborso direttamente dall'Agenzia delle Entrate in tempi rapidi" ha spiegato oggi Michela Rossi, responsabile della gestione del servizio fiscale della CGIL. "Anche per questa campagna sarà il CAAF CGIL a preoccuparsi di recuperare il Modello CUD che non sarà spedito a casa dall'INPS per coloro che si rivolgeranno ai nostri uffici. Si tratta di pensionati e di soggetti che hanno ricevuto prestazioni a sostegno del reddito. Inoltre, a seguito di una nuova convenzione stipulata con l'INAIL, saremo in grado di aiutare anche i lavoratori che abbiano ricevuto un indennizzo dall'istituto nel reperimento del loro CUD. Con riferimento ai pensionati ed ai soggetti che percepiscono prestazioni quali, ad esempio, l'indennità di accompagnamento o l'assegno sociale, l'INPS inizialmente non spedirà a casa del titolare della prestazione il modello RED e/o il modello ICRIC, ICLAV o ACCAS/PS, ma siamo ancora noi operatori dei CAAF che, a seguito di un accordo, ci faremo carico di informare il pensionato che è tenuto a presentare il modello RED o la dichiarazione di responsabilità offrendo tutta l'assistenza necessaria alla compilazione."

La dichiarazione 730 per gli iscritti CGIL costa, sostanzialmente, come lo scorso anno: 16 euro (se con reddito complessivo fino a 10.000 euro) o 20 (se con reddito complessivo fino a 30.000 euro) oppure 22 euro (se con reddito complessivo oltre 30.000 euro). Prezzi competitivi sono riservati anche al coniuge o al convivente di chi è tesserato. Per chi non è iscritto, la compilazione del modello 730 costa, invece, 85 euro.