Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

AGGIORNARE LA SECONDA PARTE DELLA COSTITUZIONE. Le ragioni del sì e del no a confronto. Seminario CGIL alla MalgaLunga il 16 settembre

MALGALUNGA2015

venerdì 16 settembre 2016, ore 10
alla MALGA LUNGA
(Rifugio – Museo della Resistenza)
Seminario dei Direttivi CGIL e SPI di Bergamo

A quasi 70 anni dalla sua entrata in vigore la nostra Costituzione è al centro di un passaggio referendario importantissimo. Non sono in discussione i principi fondativi.
Dopo 30 anni di discussioni la riforma riguarda la seconda parte della Carta, cioè quella che interessa i meccanismi di funzionamento del nostro ordinamento democratico.
Il quesito ci chiederà se vogliamo sia mantenuto intatto il vecchio ordinamento o che vengano introdotti dei cambiamenti nella parte che regola questioni importanti: la fiducia ai Governi, la natura del Senato, i rapporti tra le due Camere, la distribuzione delle competenze tra Stato e Regioni.
Il dibattito organizzato dalla CGIL di Bergamo alla Malga vuole chiamare alla responsabilità per consentire a tutti di valutare la portata dei cambiamenti proposti.

INTERVENGONO

LUIGI BRESCIANI, Segretario Generale CGIL Bergamo
GIORDANA PALLONE, Responsabile Dipartimento Riforme Istituzionali CGIL Nazionale
ROBERTO BRUNI, Consigliere Regione Lombardia - Lista Ambrosoli
MAURO MAGISTRATI, Presidente ANPI Bergamo
CARLO SALVIONI, Presidente Comitato Antifascista Permanente di Bergamo

Conclude ELENA LATTUADA, Segretario Generale CGIL Lombardia