Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

25 NOVEMBRE 2017| giornata internazionale contro la violenza sulle donne. PRESIDIO IL 23 NOVEMBRE

BASTA PAROLE 25NOVEMBRE2017

PRESIDIO
23 NOVEMBRE 2017, ORE 17.30
PIAZZALE DELLA STAZIONE (FF.SS.)
Basta parole sulla violenza di genere!
Le donne hanno sempre pagato il prezzo più alto della violenza della guerra, del militarismo, dei nazionalismi e delle privatizzazioni internazionali. Siamo stanche di parole, vogliamo azioni concrete!

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, proclamata dall’Onu nel 1999: in tutto il mondo le donne scendono in piazza per protestare contro la violenza di genere.
Anche Bergamo si mobilita. Siamo qui oggi per ribadire con il nostro silenzio che:

SIAMO STANCHE DI PAROLE
Vogliamo concretezza: un lavoro serio, continuato ed incisivo sul tema da parte delle Istituzioni.

LA VIOLAZIONE DI GENERE È UN PROBLEMA DI TUTTA LA SOCIETÀ
Solo negli ultimi 12 mesi, a Bergamo e provincia, 474 donne si sono rivolte ad un centro antiviolenza. Il fenomeno è strutturale, investe tutti i settori della società e il femminicidio è solo la punta di un iceberg.

È NECESSARIO UN NUOVO LINGUAGGIO
Basta con le parole sessiste, che discriminano e rappresentano le donne come oggetti o come vittime compiacenti e passive. Non esistono “delitti passionali” nè “raptus di follia”, la violenza è un fenomeno sociale e come tale va raccontato.

BISOGNA PARTIRE DALLA FORMAZIONE
L’educazione alle differenze deve diventare strumento fondamentale per il superamento degli stereotipi e della cultura della violenza. La scuola pubblica è lo spazio in cui insegnare il rispetto e un nuovo modo di intendere il femminile e il maschile.

L’AUTONOMIA È FONDAMENTALE
Quella dei centri antiviolenza, luoghi di trasformazione culturale e di supporto per le donne maltrattate, e quella delle donne stesse, che devono essere libere di decidere del proprio corpo, del proprio tempo e della propria sessualità.

VOGLIAMO DIRITTI
Chiediamo l’applicazione piena della Convenzione di Istanbul, documento europeo che tutela le donne dalla violenza e dal sopruso maschile, e di tutte le leggi che già esistono per supportare e proteggere le donne maltrattate.

Aderiscono: Adesso donne 3.0; Aied Bergamo; Arcilesbica XX Bergamo; Associazione Aiuto Donna Uscire dalla Violenza; Associazione Dòne de Térem; Associazione Fiordiloto contro la violenza e maltrattamento alle donne; Casa delle donne Treviglio; Centro antiviolenza sportello donna Sirio Treviglio; CGIL-CISL-UIL; Commissione Pari Opportunità Provincia di Bergamo; Conferenza provinciale donne PD Bergamo; Consigliera di Parità Provincia di Bergamo; Consiglio delle donne Comune di Bergamo; Donne in nero; Donne per Bergamo; Fuori dal coro; I.F.E. Italia iniziativa femminista europea; Non una di meno Bergamo; Politeia; UDI - Unione Donne in Italia.