Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

PRIMO MAGGIO | LAVORO, DIRITTI, STATO SOCIALE. LA NOSTRA EUROPA

1MAGGIO2019

Manifestazione a Bergamo
ore 9 ritrovo piazzale della Stazione
ore 9.30 corteo per le vie di Bergamo
ore 11 intervento per conto di CGIL, CISL e UIL di ONOFRIO ROTA segretario generale Fai CISL Nazionale

L’Europa è la cornice di riferimento imprescindibile per l’Italia e il solo progetto politico che possa garantire a tutti noi un futuro di benessere e di maggiori tutele.
Certamente è necessario che al fianco dell’unione economica e monetaria sia sempre maggiore l’integrazione politica e sociale tra gli stati della UE. È fondamentale che trovino piena attuazione i principi chiaramente espressi nel Pilastro Sociale Europeo attraverso i quali sostenere il buon funzionamento e l’equità del mercato del lavoro e dei sistemi di protezione sociale.
Lavoro, Diritti e Stato Sociale sono le fondamenta sulle quali costruire una solida unione tra i popoli europei.
Da sempre CGIL-CISL-UIL sostengono il ruolo della Confederazione Europea dei Sindacati, dando così il proprio contributo alla costruzione di un modello di contrattazione europea che metta fine a preoccupanti
fenomeni di dumping, fondati sull’abbassamento del costo del lavoro e delle tutele di lavoratrici e di lavoratori.
È inoltre nel potenziamento dei Comitati Aziendali Europei che può realizzarsi la costruzione di una rappresentanza europea delle lavoratrici e dei lavoratori.
Vogliamo un’Europa del lavoro e della giustizia sociale che metta al centro della sua agenda:

  • politiche di coesione economica, sociale e territoriale
  • Investimenti in infrastrutture e reti attraverso cui assicurare sviluppo, occupazione e coesione sociale
  • una politica industriale europea fondata su investimenti in ricerca e innovazione
  • armonizzazione dei diritti e delle tutele fondamentali per contrastare meccanismi di dumping sulle condizioni di lavoro
  • valorizzazione dei Comitati Aziendali Europei in una prospettiva di estensione della contrattazione a livello europeo
  • potenziamento degli strumenti di studio e lavoro all’estero

LAVORO, DIRITTI, STATO SOCIALE: LA NOSTRA EUROPA!!!

SCARICA IL VOLANTINO