Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

"Nel nome del lavoro": Susanna Camusso a Bergamo per l'attivo regionale di delegati e pensionati della CGIL Lombardia

on .

Dopo i saluti portati dal segretario generale provinciale Luigi Bresciani, i lavori saranno avviati dalla relazione di Nino Baseotto, segretario generale della CGIL regionale, a cui seguiranno gli interventi di delegate e delegati dei luoghi di lavoro. Alcuni brevi brani sul tema del lavoro verranno letti dall'attrice Elisabetta Vergani. Le conclusioni saranno affidate a Susanna Camusso.
Durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa, la scorsa settimana, il segretario regionale Nino Baseotto aveva sottolineato le ragioni di "un'interlocuzione che ha alla base l'obiettivo della CGIL di mettere al centro del confronto politico i temi del lavoro e della crescita, attraverso un dialogo, rispettoso dei diversi punti di vista, soprattutto con chi si candida, marcando una discontinuità dalle politiche e dai comportamenti in voga nei lunghi anni delle giunte Formigoni". Il leader regionale ha ricordato il giudizio severo che la CGIL più di ogni altro ha espresso negli ultimi mesi "non solo sulle politiche delle giunte Formigoni, ma anche e soprattutto rispetto al fatto che il Presidente non abbia mai voluto compiere un passo a lato dopo che la Regione ha conosciuto livelli di degrado etico e morale senza precedenti, che hanno gettato discredito sulle istituzioni e sulla politica, accrescendo la sfiducia dei cittadini".

Bergamo, martedì 22 gennaio 2013