Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Feltrinelli, anche per i 24 lavoratori dei tre punti vendita della bergamasca scatta il contratto di solidarietà

on .

 

A febbraio la nota catena di librerie aveva annunciato un calo delle vendite e, di conseguenza, l'ipotesi di chiusura di circa 15 punti vendita. A quel punto dai sindacati era arrivata la richiesta di poter trovare soluzioni alternative al licenziamento dei lavoratori. Si è giunti, così, a sottoscrivere un contratto di solidarietà che coinvolgerà, a partire da giugno, 1.378 dipendenti con una riduzione complessiva di 216 mila ore per i primi 12 mesi. Per l'azienda si tratta di un risparmio di 4,3 milioni di euro.
La percentuale di riduzione oraria, che varierà a seconda della tipologia di negozio (per metratura, piani di vendita), orari di apertura, presidi minimi necessari, andrà da un minimo del 2,5%, ad un massimo del 18%.
Alla Feltrinelli di Bergamo lavorano 8 persone, nella libreria che si trova all'interno di Oriocenter sono in 9, mentre ci sono 7 lavoratori nel centro commerciale di Curno. "Per questi punti vendita si tratterà di percentuali di riduzione di orario piuttosto basse: sarà di quasi il 3% nel negozio di Curno, del 4% in quello di Bergamo centro e dell'8% ad Orio, rispetto, ad esempio, al 18% dei punti vendita a Roma" ha spiegato poco fa Marco Micene della FILCAMS-CGIL di Bergamo. "Ricordiamo che con la stipula del Contratto di solidarietà l'INPS copre l'80% del compenso delle ore non lavorate. Dunque esprimiamo soddisfazione per il risultato ottenuto. È importante, ora, che venga avviato un confronto territoriale e che vengano svolte le assemblee (verosimilmente entro un paio di settimane) per armonizzare il più possibile l'utilizzo dell'ammortizzatore sociale con le esigenze di tutti".