Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Erboristerie l'Isola Verde, associati in partecipazione stabilizzati a tempo indeterminato: 275 in tutt'Italia, una decina in provincia di Bergamo

on .

 

Anzi ottima, per le 10 lavoratrici delle 4 erboristerie L'Isola Verde presenti nella provincia di Bergamo. Poco fa a Milano, infatti, hanno siglato il loro contratto di assunzione a tempo indeterminato, dopo aver lavorato in modalità di associazione in partecipazione. La stabilizzazione non riguarda solo i punti vendita orobici, che si trovano ad Orio al Serio, Bergamo, Brembate e Mapello, ma tutti i negozi del Paese, per un totale di 275 lavoratori stabilizzati con il contratto di solidarietà espansivo.
"La buona notizia segue il raggiungimento dell'ipotesi d'accordo firmata a fine febbraio a Firenze dai sindacati di categoria FILCAMS-CGIL, NIDIL-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL grazie alla quale saranno stabilizzati tutti gli associati in partecipazione attualmente impiegati nei 135 punti vendita delle erboristerie Isola Verde d'Italia" ha spiegato appena dopo la firma sui contratti Marco Micene della FILCAMS-CGIL di Bergamo. "Grazie a quell'accordo, che utilizza lo strumento della solidarietà espansiva (così come previsto dalla legge 863/84), è stata evitata la chiusura di una ventina di punti vendita del gruppo, inizialmente paventata dall'azienda stessa, ed è stata garantita la continuità occupazionale a tutti i lavoratori attualmente impiegati con contratti di associazione in partecipazione. In particolare, a fronte di una riduzione dell'orario lavorativo e quindi dello stipendio del 5% dei dipendenti full time della sede di Lugnano di Vicopisano nel pisano (gli unici che erano assunti come dipendenti a tempo indeterminato) per un massimo di 24 mesi, ai 275 associati in partecipazione viene offerta un'assunzione a tempo indeterminato con applicazione integrale del Contratto Collettivo Nazionale, senza l'applicazione del periodo di prova e tenendo in considerazione l'anzianità sin qui maturata nell'inquadramento".
Si sottolinea che sul piano contributivo e previdenziale la riduzione dell'orario di lavoro è priva di effetti per i lavoratori, visto che, come prevede l'articolo 5 comma 5 della legge 236 del 1993, interviene l'INPS a coprire il periodo con l'accredito di contributi figurativi.
"Quello sottoscritto con Isola Verde è il secondo accordo di solidarietà espansiva siglato dalla CGIL, dopo che per la prima volta in Italia lo stesso strumento era stato usato per stabilizzare i collaboratori dell'Ifoa (Istituto di Formazione Operatori Aziendali), azienda nazionale con sede a Reggio Emilia" continua Micene. "Si tratta, infatti, di un dispositivo particolarmente utile per favorire la stabilizzazione di rapporti di lavoro precario, che fa leva su una vera solidarietà fra 'garantiti' e non, al di fuori delle strumentalizzazioni troppo spesso utilizzate in tempi recenti, per tentare di ridurre i diritti di tutti. Questo strumento contrattuale andrebbe aggiornato ed esteso, per incentivare realmente la trasformazione dei rapporti di lavoro e includere nelle tutele i lavoratori precari. La stabilizzazione dei lavoratori di Isola Verde è un nuovo importante risultato dell'impegno della CGIL nel contrasto alle forme di lavoro atipico e precario".
Questo impegno ha dato vita anche alla campagna "Dissòciati!": le segnalazioni in merito all'utilizzo dell'associazione in partecipazione possono essere inviate al sito www.dissociati.it dove si possono anche trovare informazioni e tutela.
Ricordiamo che i contratti di solidarietà sono accordi stipulati tra l'azienda e le rappresentanze sindacali e aventi per oggetto la diminuzione dell'orario di lavoro al fine di mantenere l'occupazione in caso di crisi aziendale e quindi evitare la riduzione del personale (contratti di solidarietà difensivi,art. 1 legge 863/84); favorire nuove assunzioni attraverso una contestuale e programmata riduzione dell'orario di lavoro e della retribuzione (contratti di solidarietà espansivi art. 2 legge 863/84).