Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

NOTIZIE

NOVEM DI BAGNATICA, SIGLATO IL 7 FEBBRAIO L’ACCORDO SUL PREMIO DI RISULTATO 2018-2020. La firma dopo l’approvazione dei contenuti nelle assemblee dei lavoratori

on 07 Febbraio 2018.

È stato siglato nel tardo pomeriggio di oggi, 7 febbraio, dopo sette mesi di trattativa, il verbale di accordo per il Premio di Risultato 2018-2020 alla Novem Car Interior Design di Bagnatica, azienda tedesca specializzata in complementi in radica per auto di lusso. Interessati dall’intesa sono 135 lavoratori.

“L’accordo, valutato positivamente dalla maggioranza dei lavoratori nelle assemblee che si sono tenute nella giornata di ieri, riconosce un Premio conteggiato sulla base di due parametri strettamente legati dall’efficienza della produzione (produttività e qualità)” hanno spiegato poco fa Luciana Fratus, segretario generale della FILLEA-CGIL di Bergamo, e Simone Alloni della segreteria della FILCA-CISL. “Le novità inserite riguardano la partecipazione dei dipendenti a gruppi di lavoro orientati al miglioramento dei processi e la possibilità di convertire, su scelta del lavoratore, parte del Premio in versamenti alla previdenza complementare. Sono previsti incontri periodici per monitorare l’andamento degli indici per il calcolo del Premio stesso e per intervenire congiuntamente per trovare soluzioni tecniche correttive a eventuali scostamenti significativi”.

Nei prossimi mesi continuerà la discussione sugli altri capitoli presenti nella piattaforma sindacale, già portati al tavolo della negoziazione ma nei cui dettagli ancora non si è entrati. “In tema di welfare, che oggi vede il riconoscimento di un flexible benefit in buoni spesa, verrà svolto un confronto più approfondito per individuare soluzioni diversificate e innovative entro il primo anno di vigenza del contratto” aggiungono i sindacalisti.

Le organizzazioni sindacali ritengono questo accordo un “primo passo avanti per il ripristino della contrattazione aziendale che da diversi anni era ferma a causa della crisi che ha coinvolto anche Novem. Gli obiettivi del prossimo futuro sono quelli di proseguire con le relazioni industriali e con il confronto tra azienda e la RSU, ma anche di migliorare gli obiettivi e i risultati per infondere fiducia nei lavoratori che non hanno ancora dimenticato la ristrutturazione vissuta del 2013” concludono i sindacalisti.